Consigli per l'alimentazione

ALIMENTAZIONE DEL CONIGLIO DA COMPAGNIA

 Il coniglio è strettamente erbivoro, ciò significa che in natura si nutre di erba, foglie, fieno, germogli, fiori, cortecce e vari altri alimenti vegetali che trova nel terreno. Invece, diete ricche di amido sono spesso non completamente digerite nel piccolo intestino del coniglietto a causa del breve tempo di transito. L’amido in eccesso può fermentare con il proliferarsi di microrganismi patogeni. Per tale motivo è totalmente sconsigliato somministrare pane, dolci e mangimi ricchi di fiocchi di cereali o cereali o crocchette variamente colorate a base di cereali. Purtroppo i danni più gravi causati dagli errori alimentari non si vedono subito, ma dopo mesi o anni, e quindi manca la percezione di un rapporto causa – effetto tra la somministrazione di alimenti sbagliati e la perdita di salute del coniglio.

Mangime e pellet :  scegliere sempre accuratamente il pellet o il mangime da somministrare al coniglietto. Un buon pellet  NON deve contenere semi, granaglie, crocchette o altri intrugli colorati che sono estremamente dannosi per la sua salute. Per le dosi affidarsi alle istruzioni riportate sulla confezione. Il pellet non può comunque costituire l’unico alimento per il coniglietto, ma va associato alla sua dose quotidiana di verdure e fieno.

Fieno sempre e a volontà: deve essere un fieno di ottima qualità e quindi controllare che non abbia muffa e  che non sia troppo polveroso .

Verdura cruda: deve essere ben lavata e asciugata, sempre a temperatura ambiente, mai  scongelata e mai cotta. Il coniglietto dovrebbe mangiarne circa 150 g per Kg di peso corporeo. Se il suo peso è di circa 2 Kg possiamo dargli 300 g di verdura al giorno.

Le verdure di base da dare tutti i giorni sono: sedano e finocchio perché sono molto fibrose. In alternativa,   si possono dare anche: basilico, broccoli, erbette, carote, catalogna, cavolo, cicoria, coste, indivia, pomodori (senza semi e parti verdi perché sono tossici), peperoni, radicchio, scarola, spinaci, zucchine, verza. Verdure troppo ricche di calcio invece (come catalogna, cavoli, cicoria, prezzemolo, rape, spinaci, tarassaco, trifoglio) andrebbero somministrate più raramente e in piccole quantità.

Frutta: essendo molto ricca di zuccheri , potrebbe  favorire l’obesità . Può essere somministrata  in piccole quantità  1-2 volte la settimana (attenzione ai semi che sono tossici).

Snacks: Anche se i coniglietti li adorano, gli snacks vanno concessi con moderazione e sotto forma di premio, attenendosi per le dosi a quanto indicato dalla casa produttrice. Evitare assolutamente quelli contenenti semi e granaglie e sceglierli preferibilmente a base di frutta o verdura.

 

 

Newsletter